Come proteggere una fototrappola da furti e danneggiamenti

Come proteggere una fototrappola da furti e danneggiamenti

Hai appena acquistato la tua fototrappola professionale e temi che qualcuno possa rubarla o romperla? Non preoccuparti. Qui ti spiegheremo come proteggere il dispositivo da furti e danneggiamenti.

Le fototrappole si prestano a molteplici usi: fototrappolaggio, caccia, videosorveglianza, controllo dello sversamento abusivo di rifiuti.

Sia che adoperi la telecamera trappola per spiare gli animali selvatici o per tenere sotto controllo una proprietà, è importante che essa sia al riparo da ladri e vandali.

In questo articolo ti offriremo alcuni suggerimenti su come proteggere la fototrappola da furti e danneggiamenti di persone e animali, e persino da agenti atmosferici.

Sei pronto? Buona lettura!

Posiziona correttamente la fototrappola

La posizione della tua fototrappola è molto importante. Ferma restando l’importanza di inquadrare correttamente l’area da monitorare, è opportuno posizionare il dispositivo in alto.

Evita di installare l’apparecchio ad altezza d’uomo. Quando camminiamo, tendiamo a non guardare in alto. Una foto trappola posizionata ad almeno 3 metri da terra si noterà difficilmente.

Ciò aumenterà l’efficacia dell’attività di sorveglianza (soprattutto contro ladri e intrusi) e ridurrà il rischio che il dispositivo sia sottratto o danneggiato.

L’accorgimento è utile anche nel caso in cui si stiano sorvegliando animali selvatici. Al riguardo, potresti utilizzare la nostra staffa con supporto rotante.

Mimetizza la fototrappola

Il mimetismo è una delle più sorprendenti capacità degli animali. Da loro possiamo imparare per proteggere i nostri dispositivi.

Le fototrappole in vendita su Doctorspy sono fornite tutte di scocca mimetica. La scocca adopera una fantasia camouflage.

Sarà così possibile posizionare il dispositivo in tronchi d’albero, in mezzo ad arbusti o rocce, anche finti.

La vegetazione finta, al contrario di quella vera, non ingiallisce o muore. E’ l’ideale nel caso di lunghe attività di sorveglianza.

Un altro suggerimento: nascondere la fototrappola in una casetta per uccelli. Puoi acquistarne una o costruirla, se sei sufficientemente pratico.

Niente flash, sì ai led invisibili

Alcune fototrappole adoperano flash per gli scatti in condizioni di scarsa visibilità. Il rischio, però, è che possano svelarsi, permettendo a ladri, vandali o animali di rimuovere o danneggiare il prodotto.

I modelli più avanzati in vendita su Doctorspy sono dotati di LED infrarossi invisibili. Si tratta di LED ad alta efficienza (940nm). Il raggio di luce IR può arrivare fino a 20 metri di distanza.

Massima qualità foto e video, massima discrezione.

Scegli luoghi non troppo affollati, in alternativa usa una telecamera esca

Altri due utili accorgimenti: installa la fototrappola in un luogo non troppo frequentato. Ridurrai il rischio che il dispositivo venga notato.

Adoperare una telecamera esca è un diversivo efficace. Significa posizionare una seconda camera, possibilmente economica, in un punto più visibile.

I ladri o i vandali potrebbero notare quella e non considerare la possibilità che essa “nasconda” una fototrappola. Qualora non si accorgessero del secondo dispositivo, potrebbero venire da questo ripresi.

In ogni caso, la tua sicurezza aumenterà.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello
Torna su
Copy link
Powered by Social Snap